La cucina

Ai piedi del carugio principale vi attende la veranda ed in estate la terrazza del Da Delio Ristorante Apricale che vi propone la sua cucina del territorio basata sui prodotti che la campagna circostante offre durante la varie stagioni: cucina ricca di sapori, profumi e colori.

Protagonista indiscusso è L’Olio Extravergine d’Oliva frutto degli uliveti della vallata, impiantati nelle fasce, piccoli appezzamenti di terreno, ricavati con duro lavoro sui pendii delle nostre colline.
Tra i vari piatti che il ristorante offre, secondo le stagioni, la machetusa, le verdure ripiene, i ravioli alle erbette selvatiche, la fidelanza, il coniglio bruscau, la capra con i fagioli bianchi di Pigna, e soprattutto lo zabaglione con le pansarole.

L’invitante cantina vi permetterà di accompagnare i piatti prescelti con i vini più adeguati: ma quasi obbligatoria una scelta s’impone: il Rossese di Dolceacqua re dei vini liguri, prodotto negli assolati vigneti che fanno da corona al borgo ed ognuno dei quali (Arcagna, Morghe, San Cristoforo…) infonde al vino sfumature tipiche di corpo, profumo e sapore; merito d’appassionati vignaioli che profondono grandi energie nei lavori di vigna e cantina. Accanto al Rossese è da ricordare una piccola produzione di Vermentino, un bianco secco, profumato d’erbe aromatiche e di mare.

In Italia,  il segreto per fare i ravioli fatti in casa viene tramandato di generazione in generazione. Robin, lo chef del Ristorante Apricale da Delio, ha appreso la ricetta dal padre Delio.

La pasta fatta in casa viene preparata ogni giorno fresca.

I ravioli sono così pronti per essere serviti in sala.

Lo staff della cucina usa solo prodotti esclusivi della nostra regione.